Microgrid Parking

Parcheggio intelligente per la Smart City

In un’ottica di Smart City, tutti gli elementi costituenti il tessuto urbano devono essere progettati ed adattati alle esigenze del cittadino mediante strategie di pianificazione e progettazione urbanistica che mirano all’ottimizzazione e all’innovazione dei servizi pubblici secondo i principi di sostenibilità ambientale e risparmio energetico. Nelle città la mobilità riveste un ruolo critico, infatti non solo è la componente maggiormente responsabile di emissioni climalteranti, ma anche perché è direttamente connessa alla qualità e allo stile di vita dei cittadini. Con queste prospettive, la E-Mobility è spesso identificata come l’opzione principale per contribuire alla riduzione delle emissioni e ai benefici ambientali prospettati dal modello di Smart City.

Il progetto Microgrid Parking mira alla realizzazione di un parcheggio intelligente, destinato ai veicoli elettrici che sia alimentato da un sistema di distribuzione del tipo microgrid, dimensionato in modo da ridurre al minimo gli scambi con la rete. Si prevede di dotare l’area di un sistema integrato di tecnologie altamente innovative in grado di garantire l’efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti rinnovabili e che alimenti l’area fornendo energia ai veicoli elettrici in sosta. La gestione della micro-rete del Microgrid Parking, sarà effettuata da un sistema di controllo dei flussi energetici con l’obiettivo di garantire l’efficienza del sistema complessivo.

Il progetto Microgrid Parking cerca principalmente di rispondere ai fabbisogni 1118, 1195, e 1300 nel Dominio di Riferimento Trasporti e Mobilità Sostenibile, espressi rispettivamente dai Comuni di Bari, Locorotondo e Lecce.

Sulla base di queste osservazioni e degli specifici fabbisogni espressi dalle utenze finali, che hanno manifestato la necessità di sviluppo di sistemi e innovativi nel settore della mobilità sostenibile, inspirandosi ai principi alla base del modello di Smart City, il presente progetto prevede la realizzazione di stazioni di ricarica/parcheggi per veicoli elettrici integrati in una architettura intelligente basata sul “disaccoppiamento” dalla rete pubblica e dal sistema. Nello specifico, il sistema proposto è composto da un impianto fotovoltaico integrato nella pensilina di copertura delle aree adibite a parcheggio, da colonnine di ricarica dei veicoli elettrici e da un sistema di accumulo che bilancia la produzione e il fabbisogno di energia elettrica per la ricarica dei veicoli. I flussi di energia derivati da tali componenti sono gestiti da un sistema di controllo in grado di realizzare una ottimizzazione programmata attraverso una precisa previsione della domanda di energia e dei profili di carico. Inoltre, sono previsti anche un sistema smart info e applicazioni Internet of Things. Infatti, le condizioni di ricarica dei veicoli e la disponibilità degli stalli di parcheggio nonché eventuali tariffe dinamiche di ricarica potranno essere comunicate agli utenti finali tramite apposite app su smartphone.

I vantaggi di un sistema di gestione intelligente di questo tipo sono notevoli. In primo luogo gestisce in maniera ottimale le code di richiesta di ricarica dei veicoli elettrici, evitando le congestioni della rete di distribuzione cittadina e degli impianti e permettendo l’insediamento delle stazioni di ricarica anche su reti già sovraccariche ovvero aree isolate. Si evita il sovradimensionamento degli impianti con conseguente riduzione dei costi di investimento di tutto il sistema, dovuti all’installazione di impianti con taglie inferiori (e non dimensionati in base al numero di veicoli che contemporaneamente richiedono energia). Inoltre, permette di impegnare una minore capacità contrattuale di connessione con il distributore consentendo anche la partecipazione a meccanismi di Gestione delle Domanda (Demand Response) con prezzi e tariffe energetiche dinamiche.

La promozione dell’uso dei veicoli elettrici nelle città si inquadra negli obiettivi più ampi della sostenibilità ambientale e delle Smart City riducendo globalmente e localmente le emissioni climalteranti.